DIVINA TRISTEZZA VENUTA DAL CIELO!

Nostra Madre, Regina dell'Agricoltura.

La gente in ogni occasione non fa altro che parlare dell’apparizione. Sono giorni oramai che i contadini da più parti raccontano di avere intravisto la Signora col Bambino. In quasi tutte le contrade dell’agro di Ribera, nelle terre toccate dai fiumi Verdura, Magazzolo e Platani, i coltivatori agricoli, donne e uomini dediti al lavoro dei campi, delle campagne, l’hanno vista in modo fuggevole, ma hanno ancora impressa davanti agli occhi una immagine folgorante di Donna con Bambino. Con una espressione ora severa, ora triste, ora malinconica, ora avvolta in una toccante e straziante mestizia. Se ne sta in silenzio sommessamente seduta sotto un secolare albero di noce con accanto cesti ricolmi di frutta matura e succosa di tutte le stagioni.
Gli strani fenomeni, da quanto si può capire, si sono intensificati subito dopo che il Sindaco di Ribera Carmelo Pace a Seccagrande, il giorno di Ferragosto, ha recitato l’atto di affidamento, della città di Ribera alla protezione della Madonna. Senza alcuna plausibile e reale motivazione, in modo esagerato, arbitrario e unilaterale come se Ribera fosse stata colpita da inaudita carestia, terremoti o lutti. Da eccezionale disgrazia, da una delle più gravi tragedie del secolo! Il cielo di Ribera non è fortunatamente nero, luttuoso o doloroso, anzi emana forti chiarori di speranza per chi ha la schiena riversa sulla fatica laboriosa della campagna. C’è un tale contadino che ne sa di più, molto di più degli altri. Vive quasi tutta la giornata nei campi, fervente e sano cultore della Madonna. Non c’era a Seccagrande per i festeggiamenti della Madonna perchè Lei gli aveva confidato che sarebbe stata “assente”. Perché non ama essere venerata mediante cerimonia vacanziera, balneare ed elitaria di persone con le chiappe arroventate dal sole ferragostano. Non apprezza essere stata esaltata con sentimento di grande reverenza, rispetto e stima dal grosso politico già governatore della Sicilia, condannato poi per affari inquietanti di mafia o dal piccolo e modesto politico di paese definito da molti il sindaco dell’imbroglio, dell’inganno!
Con fatica sono riuscito a farmi confidare ciò che ha visto. Ho promesso che manterrò il più assoluto riserbo e anonimato.
Alzando lo sguardo al cielo l’umile contadino inizia: “Io parlo sempre in modo semplice. Il mistero che ho vissuto, l’apparizione della Signora col bambino, lo confronto con i sacrifici degli operatori della campagna, della terra. Così è per me davanti a questo grande fatto, ho la grazia non tanto di aver visto la grandezza dell’accaduto, quanto di vivere una vita semplice, contadina e pienamente cristiana. La Signora è apparsa in luoghi diversi a persone buone per incoraggiarle, guidarle, illuminarle sulla sana vita del lavoro dei campi. E’ come un aiuto, un soccorso, un ausilio che lei da agli operatori dell’Agricoltura, della campagna. Ella è Corpo mistico di suo Figlio. Ella non ha detto cose nuove, ma è una madre che cerca con tutti i mezzi di richiamare i suoi figli a ritornare sulla via quotidiana della coerenza, a non ricercare miserevoli espedienti per conquistare ad ogni costo e in modo facile il potere. A non agire con animo subdolo, astutamente falso e ingannevole che ci allontana in modo irreparabile dal sublime sentimento dell’amore, della pace e del perdono . E’ necessario fare solida ed energica penitenza per riparare ai loro e nostri umani errori, solo così la Signora, la Madonna dell’Agricoltura potrà aprire il suo cuore alle suppliche dell’umana gente! Affinché le prime e le piogge che verranno non facciano più danno, ma cadano a rinfrescar quelle terre a Lei tanto care e portino messi e frutti abbondanti, rigogliosi e floridi!”.-

Il Mistero oggi è Verità, Conoscenza, Solidarietà! Ecco perché se vuoi che ritorni il sorriso alla Nostra Signora Protettrice dell’Agricoltura occorre inviare 5 (cinque) lettere in fotocopia e allegata l’immagine ai tuoi conoscenti o 5 (cinque) mediante internet.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: